Io, te ed…il sistema!

“Se una rivoluzione distrugge un governo, ma il sistema ed i modelli di pensiero che hanno prodotto quel governo rimangono intatti, allora quegli schemi si ripeteranno … Ci sono così tante chiacchiere riguardo al sistema. E così poca comprensione.” —ROBERT PIRSIG, Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta.

Per comprendere un sistema uno deve prima uscirne fuori. Ma non è facile, perchè le istruzioni di come fare ad uscirne fuori sono scritte al di fuori del sistema stesso.

Il nostro ordinario modo di essere è ricco di tanti trabocchetti che ostacolano il pensare da sé ed il prendersi responsabilità delle realtà che uno si costruisce. Comincia  ormai a diventare sempre più urgente comprendere che il nostro modo di pensare, le nostre azioni e reazioni non sono causati invece determinati da come siamo fatti, dalla nostra struttura fisica, emozionale e cognitiva e da come siamo costruiti come esseri viventi che vivono in linguaggio.

Immaginate se l’impegno principale di ogni essere vivente fosse dedicato a questo obbiettivo! Forse potremmo costruire un mondo che funziona per tutti e non trovarci invece alla soglia di possibili distruzioni totali.

Le cose in Italia sembrano dirigersi verso una nuova elezione di governo, un nuovo sistema di governo o sempre la stessa minestra? “Cosa è un sistema”? ”  “Cosa è “Leadership”?

Buona visione!